Vai al contenuto principale

Sarà capitato anche a voi di indossare un vestito dal taglio perfetto ma di non sentirvi valorizzate. Oppure che la vostra parrucchiera abbia azzeccato (finalmente) la tinta  che avete sempre desiderato… ma di non sentirvi a vostro agio. Magari avete comprato l’ennesima palette di make-up, convinte fosse quella definitiva e… niente. Nessun colore vi sta bene.

Il problema non siete voi, ad essere sbagliati sono i colori che avete scelto. Semplicemente perché non adatti a voi. In vostro aiuto, però, arriva l’Armocromia: una disciplina che si basa sull’equilibrio dei colori di abiti, accessori, capelli e make-up, applicata alla propria immagine e che rende ogni sfumatura uno strumento di bellezza.

Nata negli anni 30 con l’introduzione del Technicolor, negli anni 80 ha cominciato a diventare un fenomeno di massa quando molte donne hanno cominciato a desiderare la propria palette personalizzata. Oggi l’Armocromia è utilizzata soprattutto dai Consulenti d’Immagine per identificare, attraverso i colori delle 4 stagioni e i suoi 16 sottogruppi, il mix soggettivo perfetto per valorizzare pelle, occhi e capelli.  E no… non sempre il gioco dei contrasti vince sempre, così come (è un dato di fatto) il rossetto rosso non sta bene a tutte!

L’armocromia si basa su un’analisi individuale attenta e precisa, per arrivare a capire quali siano i nostri colori naturali e come valorizzarli con altrettanti colori di trucco, parrucco e outfit. Scegliendo una palette che non è la “nostra”, infatti, si corre il rischio di apparire stanche, spente, meno in forma e anche più vecchie!

Negli ultimi anni sono numerosi i Consulenti di Immagine che hanno fatto dell’Armocromia il proprio cavallo di battaglia, in Italia la più famosa è Rossella Migliaccio una delle prime e più qualificate Image Consultant in Italia. Un settore da tenere senz’altro d’occhio anche lavorativamente, considerato che l’immagine è un aspetto sempre più centrale nelle nostre vita. Per una volta, però, senza l’utilizzo di “filtri”!

IlMomentoGiusto

prendersi tempo

RedazioneRedazione18 Luglio 2019

Lascia un commento