Vai al contenuto principale

Da sempre la musica è considerata una forma d’arte fondamentale nella formazione dell’individuo.
Il filosofo greco Cicerone disse: “Una vita senza musica è come un corpo senz’anima” e psicologi e psicoterapeuti concordano nel considerarla tutt’oggi come un mezzo utile ad apportare benefici psicofisici all’individuo.

Prova a pensarci… ti capita mai di ascoltare canzoni tristi in momenti in cui ti senti particolarmente vulnerabile oppure di alzare il volume al massimo e cantare a squarciagola nelle giornate in cui ti senti piena di vita? ? Ecco, l’attività che stai eseguendo inconsapevolmente si chiama Musicoterapia ed è un approccio terapeutico nato con l’intento di liberare le proprie emozioni utilizzando la musica.

Musica, silenzio, suono e ritmo sono gli elementi base della Musicoterapia, disciplina che può essere utilizzata a qualsiasi età e che apporta diversi benefici dal punto di vista fisico, emotivo e psicologico.

D’altronde ce lo ha sempre insegnato la storia che attraverso la musica si scacciavano gli spiriti oppure si eseguivano riti tribali di iniziazione, fino ad accompagnare ricordi e momenti importanti delle nostre vite. Ascoltare una melodia suscita inevitabilmente un’emozione e per questo la si può utilizzare per stimolare la creatività, calmare stati di ansia, invogliare all’acquisto (vedi i jingle pubblicitari), suscitare entusiasmo
Non ti resta che creare la tua playlist, da ascoltare a seconda dell’effetto che vuoi ottenere !

Articolo successivo
IlMomentoGiusto

viaggiare in solitaria

RedazioneRedazione12 Dicembre 2019

Lascia un commento