Ragazza con pigiama intero rosa e orsacchiotto in mano

Dal perché il sonno è importante ai metodi per rilassarsi e dormire bene tutta la notte

Dormire bene è fondamentale, perché è un vero e proprio toccasana per mente e corpo. Ma non sempre il nostro riposo notturno è adeguato a causa di molteplici ragioni. Ci sono, però, dei trucchi e dei consigli che dovremmo sempre seguire per addormentarci velocemente e dormire serenamente tutte le ore necessarie a recuperare le energie. Pronte ad affrontare una nuova giornata? Scopriamo insieme i metodi per dormire subito e bene.

Ragazza sorride rotolandosi in un letto di piume

Perché il sonno è importante?

Dormire bene è fondamentale per la salute di ogni persona. Lo dicono gli esperti, ce lo ripetono sin da piccoli, c’è chi ha addirittura la siesta come tradizione e non c’è nulla di più bello che aprire gli occhi la mattina, pronti ad affrontare la giornata, dopo aver dormito “come sassi” tutta la notte! Ma tra il dire e il fare, purtroppo, ci si mettono di mezzo tutta una serie di problematiche. Lo studio, il lavoro, gli impegni quotidiani, le maratone di “binge watching”, fanno sì che ognuna di noi si ritrovi a vivere una vita frenetica, sempre di corsa, costantemente pronte a rincorrere l’attimo fuggente. E il sonno, molto spesso, viene messo in secondo piano, perché considerato letteralmente tempo perso.

Il riposo notturno, invece, permette di garantire al nostro corpo e alla nostra mente di rilassarsi e rigenerarsi. Quantità e qualità del sonno, di conseguenza, sono fondamentali per rafforzarci e ristorarci completamente. Come se non bastasse, privandosi delle ore di sonno necessarie si rischia di compromettere ogni aspetto della propria salute. Anche di quella riproduttiva.

Non è facile dormire bene e a sufficienza la notte e le cause sono molte: cattive abitudini, malsani e sbilanciati stili di vita, un’alimentazione inadeguata, comportamenti a rischio e alcune patologie che rendono il riposo notturno decisamente difficile.

Anche pensando di dormire a sufficienza, poi, spesso ci si sveglia male e di cattivo umore. Questo perché, oltre a dormire poco si dorme male a causa di diversi disturbi del sonno; che possono essere numerosi e provocare danni più o meno gravi. Non è solo una questione di recupero di energie durante la notte per affrontare il nuovo giorno che sorge. Stiamo parlando di veri e propri problemi di salute che, a lungo andare,  possono compromettere in maniera irreparabile il nostro benessere psicofisico.

Ragazza appena sveglia apre le finestre della camera da letto

I disturbi del sonno più comuni

I disturbi del sonno sono quei problemi legati proprio al riposo notturno, fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo umano. Purtroppo, sono molti, ognuno si presenta con caratteristiche diverse e mettono a rischio la nostra salute in modo più o meno grave e permanente. Colpiscono sia in età adulta sia i bambini, per questo bisognerebbe prestare attenzione alla routine del sonno sin dalla più tenera età.

Quali sono i disturbi del sonno più comuni e che colpiscono con maggiore frequenza? Sicuramente l’insonnia e il russamento sono i disturbi più conosciuti e che causano, rispettivamente, il non riuscire ad addormentarsi, a riprendere sonno una volta svegliati di soprassalto e a non respirare bene, causando problemi del sonno anche a chi ci dorme accanto. Altrettanto comune e, purtroppo, in molti casi grave, è la Sindrome delle apnee ostruttive del sonno o OSAS. In questo caso il russare è sintomo di una malattia che si presenta con una vera e propria occlusione delle vie respiratorie superiori.

Altri disturbi del sonno comuni sono il bruxismo (che si manifesta con digrignamento dei denti durante le ore notturne e conseguente usura dei denti), la sindrome delle gambe senza riposo (con formicolii alle gambe che non ci fanno dormire e non ci danno pace), l’epilessia notturna (che si presenta con scatti degli arti e urla), il sonnambulismo e la narcolessia (malattia neurologica che causa una sonnolenza diurna patologica).

E poi ci sono i tipici disturbi del sonno dei bambini, che portano i piccoli a non riuscire a dormire bene, a non essere in grado di addormentarsi la sera, a svegliarsi repentinamente durante la notte, non riuscendo così a riposare le ore necessarie per crescere serenamente e in salute.

Neonato dorme in una culla di piume

Perché, anche dormendo le ore necessarie, non ci si sveglia riposati?

Oltre alle ore di riposo necessarie, anche la qualità del riposo è fondamentale per far sì che al risveglio ci si senta pieni di energie. Le cause che compromettono il sonno, però, sono molte. A partire dalle proprie abitudini di vita e dall’alimentazione. Mangiare troppo e troppo condito, assumere alcool e droghe, fumare, bere bevande eccitanti oppure ricche di zuccheri può compromettere la qualità del sonno, perché la digestione potrebbe essere più difficoltosa e, di conseguenza, rendere difficile sia addormentarsi sia riposare bene. Anche fare attività fisica poco prima di andare a dormire può essere deleterio per la salute del sonno. Meglio dedicarsi ad attività più rilassanti nelle ore precedenti.

Difficoltà a dormire si possono riscontrare anche se si soffre di disturbi di ansia, attacchi di panico, stress, disturbi dell’umore, depressione. O per altre malattie che compromettono la salute del sonno, come malattie sistemiche, disturbi della tiroide, ipertensione, scompenso cardiaco.

Senza dimenticare che anche l’ambiente gioca un ruolo fondamentale nei disturbi del sonno. Se la camera, il letto, l’atmosfera, le luci non sono adeguate, sarà difficile per chi già soffre di altri disturbi prendere sonno la notte e riuscire a dormire serenamente almeno per otto ore.

Ragazza con occhiaie guarda la tv a letto

Dormire poco e male: le conseguenze per la salute

Dormire poco e dormire male può avere conseguenze anche gravi. Ma spesso tendiamo a sottovalutare l’impatto negativo che un pessimo riposo notturno può avere sulla nostra vita.

La deprivazione del sonno ci rende più stanchi e impreparati ad affrontare la giornata che si apre davanti a noi, provocando anche disturbi dell’attenzione, scarsa concentrazione, pessima memoria. Chi dorme male può soffrire di eccessiva sonnolenza durante il giorno, di disturbi dell’umore e di attacchi d’ansia, oltre che essere facilmente irritabile. Problematiche che influiscono pesantemente sulla vita lavorativa e sociale.

Dormire bene aiuta la salute riproduttiva

A lungo andare, se la situazione diventa cronica, la mancanza di sonno mette a repentaglio la salute di tutto l’organismo, con conseguenze che possono essere anche molto gravi. Per questo gli esperti consigliano di non sottovalutare mai i problemi del sonno.

Recenti studi hanno anche svelato che la fertilità femminile sarebbe strettamente connessa a un buon riposo notturno, confermando che le apnee notturne e l’insonnia possono essere collegate a un aumento dei casi di infertilità. E lo stesso si può dire anche per gli altri disturbi del sonno, che possono ridurre la capacità di concepimento delle donne.

ℹ️ Per approfondire il delicato tema della salute riproduttiva, clicca e leggi  “Come preservare e aumentare la fertilità femminile: i consigli prima che sia il momento giusto”

Ragazza dorme seduta alla scrivania

Dormire poco e male, dunque, rientra nei cattivi comportamenti e nei disturbi che possono compromettere la salute riproduttiva di ogni donna, perché causa squilibri ormonali, problemi di ovulazione, cicli mestruali irregolari ed effetti negativi sul metabolismo. Per questo gli esperti consigliano di adottare tutta una serie di strategie utili a preservare la fertilità, a partire dal cercare di risolvere problemi di insonnia e scarsa qualità del sonno anche attraverso un aiuto psicologico.

In un mondo che ci vuole sempre pronte, reattive e di corsa, rallentare e pensare al nostro futuro, anche riproduttivo, è fondamentale. Perché è un dato di fatto che lo stress da carenza di sonno può compromettere seriamente la fertilità. Ed è bene pensare a preservarla sin da giovanissime.

Il Social Egg Freezing rientra tra le possibilità che la scienza mette a disposizione per preservare la salute riproduttiva femminile, ed è sempre più diffuso proprio perché consente di non vedere la maternità come un ulteriore fonte di pressione capace di “far passare il sonno”; senza dimenticare tutti i rimedi e i metodi che possiamo mettere in atto per riposare bene fin da subito.

ℹ️ Una corretta informazione è la base di partenza per poter decidere liberamente del proprio futuro. Per approfondire il tema della Crioconservazione degli ovociti per ragioni non mediche, visita il sito www.ilmomentogiusto.org

Ragazza appena sveglia si stira a letto

Metodi per dormire bene:

  • Cenare con cibi leggeri
  • Mantenere orari fissi per i pasti durante il giorno e cenare molto prima di coricarsi
  • Evitare di bere alcolici o bevande con caffeina o energizzanti
  • Non fumare
  • Esporsi alla luce del sole durante il giorno
  • Evitare la luce blu di dispositivi elettronici la sera, meglio leggere un libro per rilassarsi prima di dormire
  • Attuare una routine rilassante per andare a dormire
  • Non fare attività fisica prima di andare a dormire
  • Evitare temperature troppo alte o troppo basse in camera da letto
  • Evitare fonti di luce notturne che possano disturbare il sonno
  • Fare una doccia rilassante la sera
  • Fare attività fisica durante il giorno ed evitare la sedentarietà
  • Non bere prima di andare a dormire
  • Assumere integratori di melatonina (previo consulto con il medico)
  • Andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora
Close Up di gambe di donna su letto con libro aperto e tisana

Migliorare il proprio stile di vita e pensare sin da oggi al domani è un passo fondamentale, che ci permetterà di vivere meglio ogni aspetto della nostra esistenza. Senza pressioni, senza fretta, con i nostri tempi e le nostre aspettative.

Post tags: